11 Marzo 2004 | Vita in Oratorio

E’ giunto il momento di pulirsi la bocca!

Chi è passato in questi giorni in ODB avrà notato sicuramente in giro dei cartelli con la scritta a caratteri cubitali “AVVISO” con delle regole. Per questa Quaresima si è pensato ad una piccola “innovazione” del fioretto del non dire parolacce.

Queste le regole: chiunque entri in Oratorio non può dire parolacce e, ovviamente, bestemmiare. Pena per ogni parolaccia: 1 Euro da portare nella Cappella dell’Oratorio (dove è stato posizionato un bidone per le offerte). Molti, i primi giorni, hanno preso il tormentone del dire “1 Euro!” e del far notare a tutti che è meglio pulirsi la bocca. Questo è un primo segno positivo dell’iniziativa che dovrebbe insegnarci qualcosa. Molti, invece, hanno storto il naso, facendo notare che non serve a niente e che questa cosa limita la libertà di espressione di ognuno di noi. L’obiettivo dell’iniziativa, come ha spiegato Don Massimo, non è solo indurci a parlare meglio , ma anche a rispettare il motto Quaresimale “Preghiera e carità”. Così, mentre si ha un pò più di rispetto per la gente che ci sta intorno, mettiamo da parte qualche cosa per chi è più povero di noi. E’ una rinuncia, così come può esserla il mandare meno SMS inutili, guardare meno TV, usare meno il computer e, nel tempo che guadagnamo, parlare un pò di più con il Signore.

Riccardo